martedì 9 settembre 2008

ME NE FREGO ???

Più del “menefrego” o dell’”ejaejalalà” pare a me che uno dei pilastri fondanti del fascismo fosse il principio dell’“io sono io e voi non siete un cazzo”.....
Questo IO non è necessariamente un IO individuale, può anche essere, spessissimo è stato ed è, un IO collettivo, una casta, un’oligarchia.
Ed allora, ho 62 anni....dico che le schermaglie dei vari La Russa, Alemanno (il genero di Pino Rauti) Veltroni, D’Alema mi lasciano tuttaltro che indifferente. Al contrario. Annoiato e nauseato.
Si vilipende la Resistenza quando si fanno le sparate alla La Russa (una provocazione di pessimo gusto, il sasso nella scarpa, l’ammiccamento ai “mammanonpiangere” di ieri, di oggi, di sempre) certo....e senno perchè lo faceva ?

Ma la pugnalata a tradimento alla Resistenza, ai valori di democrazia e di legalità, non gliela mollarono quelle forze politiche che decretarono, certo sulla base della legge 36/87, i funerali di Stato per Bettino Craxi ? ex-Presidente del Consiglio certo, morto NON ESULE ma LATITANTE perchè condannato DEFINITIVAMENTE a complessivi 10 anni di carcere, ovviamente mai scontati......????
A Craxi andò la quasi unanime solidarietà di fatto della CASTA, diciamo che il craxismo come momento storico ha sancito la venuta alla luce della casta, omogenea per privilegi e per solidarietà nel mantenerli, discorde, talvolta, sulle forme.
Con questo non voglio ridurre il craxismo (e tantomeno la figura di Craxi padre) a fatto principalmente giudiziario. Di più sono convinto che il caso giudiziario sia frutto e figlio di un momento politico e storico-sociale che tuttora ci avvolge e, forse, ci travolge, e che non è davvero limitabile all’Italia.

Voglio però dire che fintantochè si cercherà di dividere gli italiani tra chi fa omaggi formali alla Resistenza (e però la calpesta quotidianamente nel proprio agire politico) e chi della Resistenza senefrega....i primi sarebbero presentabili e degni di considerazione, gli altri no.....beh allora siamo ancora sulla china verso un baratro di cui perora non si scorge il fondo, se uno ve ne è.

1 commento:

voceribelle ha detto...

non si può che essere daccordo con la tua analisi.
Un abbraccio voceribelle